1
1
Buongiorno, mi chiamo Libera e sono la mamma di Nicolò, 5 settimane compiute. Nicolò pesa 4,350, cresce bene, allattamento al seno. Ha dormito fin dal primo giorno nella sua stanza, nella culla. Dopo i primi giorni di assestamento siamo riusciti a creare una scansione della notte ottimale: ultima poppata a mezzanotte e sveglia alle 5,30. Il mio obiettivo era ovviamente poi ( nel corso del 2 e 3 mese) di anticipare i tempi da mezzanotte gradualmente alle 23 e poi alle 22. e magari di arrivare alle 6 del mattino. Ho segiutoi vostri preziosi consigli rinforzando le poppate serali e cercando di creare una routine giornaliera fatta di pappa, attività,sonno. Non è sempre facile: Nicolò spesso si addormenta appena dopo mangiato per un mini-riposino di circa 15 minuti, e fa così anche la sera, quindi diventa difficile staccare il pasto dalla nanna...inoltre il rituale del sonno non è efficace per addormentarlo...Io faccio così: mangia, lo cambio ( luci soffuse) , lo cullo un pochino, gli do il ciuccio e lo metto nella culla. Gli metto una ninna nanna che ha ascoltato fin da dentro al pancione e lo carezzo sulla fronte o gli metto la mano sul petto e lo cullo un pò. Anche se aveva già sbadigliato un paio di volte e ha lo sguardo perso...non dorme subito....ci vuole un buon quarto d'ora...io esco dalla stanza prima che dorma definivamente ma poi lui si sveglia e mi chiama per il ciuccio che ha perso...e si ricomincia....va avanti così per un'ora, ed è snervante! Inoltre da qualche giorno ha preso l'abitudine di svegliarsi intorno alle tre di notte per ricevere attenzioni ( e vi assicuro che di giorno viene coccolato...). Per noi il consiglio di fasciarlo non si può applicare: odia le coperte! Non so come togliergli l'abitudine a queste continue interruzioni del sonno, anche perchè lo fa anche di giorno...e tra allattamento, giochi, e questa altalena del sonno io sono esausta e non ho più neanche il tempo per pensare...

asked 06 Feb '12, 13:12

libera's gravatar image

libera
16122
accept rate: 0%


Ciao, per questo argomento ti seguirò io. Ci sono diversi aspetti che dobbiamo prendere in considerazione.

Per prima cosa alcune informazioni di base.

  • Quanto deve dormire un neonato fino ai 3 mesi? Dalle 5 alle 6 ore continuate.
  • Ricordiamo che fino ai 4-6 mesi, se si sveglia di notte, è certamente per fame e andrà sicuramente saziato.
  • I risvegli notturni dalla nascita fino ai 6 mesi possone essere da 2 a 3 per notte.
  • Quando si dice che un bambino dorme tutta la notte, si intende che dorme da mezzanotte alle 5 di mattina (esattamente come il tuo Nicolò).

Superati i 6 mesi d'età le cose cambiano un pochino.

Un tempo di 15-20 minuti per addormentarsi è un tempo ideale. Naturalmente, essendo ogni bambino differente, ci sarà quello che si addormenta in 5 minuti e quello a cui gliene servono 30. Se però il bambino rimane più di questo tempo sveglio a letto allora significa che il suo fabbisogno di sonno è inferiore a quello che pensi.

Considerando che il sonno diurno di un neonato fino ai 3 mesi dovrebbe essere di 1 ora di sonno ogni tre ore, puoi provare a tenere un diario per valutare se il suo sonno è ben equilibrato. Mi raccomando di non essere rigida. A 5 settimane difficilmente ha acquisito la routine. Ci vuole qualche mese prima che la routine si sia avviata correttamente e naturalmente, anche se noi lo guidiamo, sarà lui a prendere da solo il suo ritmo.

Per quanto riguarda l'allattamento:

In genere le organizzazioni a sostegno dell'allattamento suggeriscono una frequenza nell'allattamento che va tra le 8 e le 12 poppate in 24 ore, compresa almeno una di notte, fino ai due mesi di vita. Questo serve per la produzione di latte della mamma ma anche per soddisfare il fabbisogno del neonato. Io direi quindi di controllare bene che il risveglio delle tre non sia per fame. A volte può capitare (in genere dura per 2-3 giorni una volta al mese per i primi mesi) che abbia la necessità di mangiare di più per uno "scatto di crescita".

Ok l'uso del ciuccio dopo i primo mese dalla nascita (così che non possa interferire con l'avvio dell'allattamento). Inoltre è stato dimostrato, in uno studio recente pubblicato dal “British Medical Journal”, che l'uso del ciuccio durante il sonno riduce il rischio di SIDS del 90%.

Avviare una routine da subito è, secondo me, una saggia idea però dobbiamo considerare altri aspetti che sono quelli della sicurezza e della prevenzione SIDS, per l'appunto. Oltre al ciuccio, altri fattori che riduco il rischio SIDS sono l'allattamento al seno (riduzione del 50% del rischio) e il cosleeping inteso come condivisione della stessa stanza poiché la mamma, quando è vicino al neonato è in totale sincronia con esso. Infatti sia il battito del cuore, sia la respirazione che i ritmi del sonno della mamma si adeguano a quelli del neonato ed è proprio questo che fa si che il cosleeping sia da prevenzione alla SIDS.

Regole di prevenzione SIDS previste a livello internazionale:

  • Durante i primi mesi, il bambino dovrebbe dormire nella stessa stanza dei genitori ma non nello stesso letto.
  • La posizione dovrebbe essere quella supina, a pancia sopra.
  • Il materasso del bambino deve essere rigido e ruvido, no a materiali soffici come i materassi ad acqua ed i divani.
  • Coperte e lenzuola devono essere ben tese. No a piumini fino all'anno d'età. Naturalmente il viso del bambino non deve essere coperto né da lenzuola e nemmeno da coperte. Quando preparate il lettino dovreste pensare al fatto che il bambino potrebbe muoversi e spostarsi verso il fondo del letto, quindi le lenzuola vanno messe non più lunghe della lunghezza del bambino e mettere steso il bambino circa a metà del letto.
  • Evitare un abbigliamento troppo pesante. In generale quasi tutti i bambini non amano le coperte. Io consiglio una tutona abbastanza calda da sostituire le coperte e mantenere una temperatura della stanza tra i 18 e i 21 gradi.
  • Se praticate la condivisione del letto e avete assunto farmaci o alcol che possono indurre sonnolenza, evitate di dormire nello stesso letto con il bambino.
  • È assolutamente proibito fumare in presenza di un bambino e nei luoghi in cui soggiorna.
  • Naturalmente faremo sempre attenzione ad oggetti potenzialmente pericolosi quali cuscini, giochi, trapunte che possono far soffocare o corde che possono far strangolare.

Tu scrivi: "il rituale del sonno non è efficace per addormentarlo...Io faccio così: mangia, lo cambio ( luci soffuse) , lo cullo un pochino, gli do il ciuccio e lo metto nella culla. Gli metto una ninna nanna che ha ascoltato fin da dentro al pancione e lo carezzo sulla fronte o gli metto la mano sul petto e lo cullo un pò." 

A me sembra un rituale perfetto. Ricordati però il ruttino. A volte si svegliano per l'aria da espellere.

permanent link

answered 09 Feb '12, 15:37

tamara's gravatar image

tamara ♦♦
656101721
accept rate: 1%

Grazie

ho trovato questa risposta molto utile!

Libera

permanent link

answered 21 Feb '12, 15:35

libera's gravatar image

libera
16122
accept rate: 0%

Grazie

ho trovato questa risposta molto utile!

Libera

permanent link

answered 21 Feb '12, 15:35

libera's gravatar image

libera
16122
accept rate: 0%

Your answer
toggle preview

Follow this question

By Email:

Once you sign in you will be able to subscribe for any updates here

By RSS:

Answers

Answers and Comments

Markdown Basics

  • *italic* or _italic_
  • **bold** or __bold__
  • link:[text](http://url.com/ "title")
  • image?![alt text](/path/img.jpg "title")
  • numbered list: 1. Foo 2. Bar
  • to add a line break simply add two spaces to where you would like the new line to be.
  • basic HTML tags are also supported

Question tags:

×150
×40
×38
×6
×1

question asked: 06 Feb '12, 13:12

question was seen: 7,142 times

last updated: 06 Feb '12, 13:12

powered by OSQA